target 1

In questa spettacolare immagine, un dettaglio del polo sud di Encelado, che con i suoi sbuffi di vapore acqueo è una delle lune più pirotecniche di Saturno.

Encelado ha un diametro di circa 500 km, ed è la sesta luna per dimensioni nel sistema di Saturno. La sua superficie è ricoperta di ghiaccio, e quindi riflette circa il 100% della luce che la colpisce. Questo la rende il corpo celeste più luminoso del Sistema Solare (escludendo il Sole).

L’astronomo William Herschel ha scoperto Encelado nel 1789, ma di questo mondo non abbiamo saputo quasi nulla fino all’arrivo a Saturno delle sonde Voyager, avvenuto negli anni ’80. Nel 2005 la sonda Cassini ha raccolto le prime immagini in assoluto del polo sud di Encelado, ed è stato solo allora che abbiamo scoperto che questa luna produce getti di ghiaccio e vapore acqueo. Tali getti provengono da fratture lungo la sua superficie, chiamate “tiger stripe”, che possono arrivare a superare i 100 chilometri di lunghezza.

Una parte del materiale espulso dai getti ricade su Encelado, mentre un’altra parte si allontana, portando particelle fino all’anello E di Saturno. Gli scienziati pensano che la fonte del materiale espulso da questi getti sia un oceano nascosto sotto la crosta ghiacciata della luna.